google-site-verification: googleff74cfe325eac358.html

BiomedCorallo della Dott.ssa Viviana Corallo

biomedcorallo@gmail.com

Vai ai contenuti

Visita Nutrizionale



NUTRIRSI BENE PER ASSAPORARE IL GUSTO DELLA SALUTE


Gli studi di nutrizione hanno messo sempre più in evidenza che il fattore causale determinante di molti stati morbosi risiede proprio nella composizione della dieta e deriva da carenze, eccessi o squilibri tra i vari nutrienti che costituiscono la dieta stessa; è quindi attraverso una modulazione degli alimenti, una costruzione equilibrata dell'assunzione degli stessi, che si può contribuire in maniera determinante al mantenimento dello stato di salute e alla prevenzione di numerose malattie.
Nessun alimento può essere considerato di per sé "Buono" o "Cattivo" per la salute ma soltanto portatore di nutrienti che al termine della giornata alimentare dovranno restare nei limiti delle Raccomandazioni formulate dagli specialisti della nutrizione. Ogni alimento va quindi valutato nel contesto della dieta globale giornaliera ed è questa, e non il singolo alimento, che deve rispondere a precisi requisiti nutrizionali.
Il problema alimentare non è assolutamente quello di eliminare carboidrati, proteine o grassi di qualsiasi genere, ma è quello di non oltrepassare il tetto giornaliero fissato dalle Società scientifiche per ogni categoria di alimenti, assicurandone la ripartizione ottimale a seconda delle esigenze specifiche di ciascun organismo e di ciascuna condizione fisiopatologica.
Affidarsi al nutrizionista significa instaurare un rapporto con un professionista della nutrizione capace di effettuare una traduzione
aritmetica di quelle Raccomandazioni internazionali che, accuratamente valutate e correttamente interpretate, permettono di mangiare alternativamente alimenti appartenenti al gruppo dei cereali, della frutta e della verdura, del latte e dei suoi derivati, della carne, del pesce, delle uova e dei grassi da condimento. Sviluppando specifici conteggi per le diverse situazioni fisiologiche, dall'infanzia alla senilità, dalla sedentarietà alla vita sportiva, il nutrizionista introdurrà nelle varie diete cibi anche "sfiziosi" assicurandone un'armonizzazione nel totale della razione alimentare giornaliera al fine di contribuire in un contesto di stile di vita sano, a salvaguardare e a migliorare la salute di coloro che si avvarranno del suo supporto alimentare.
Fino a qualche tempo fa la tendenza era quella di pensare al cibo solo in termini di "gratificazione" e le scelte alimentari erano dettate dallo stress, dalla mancanza di tempo, dalla noia e dall'insoddisfazione più che dal "desiderio di salute". Oggi le specifiche ed approfondite evidenze sperimentali sulla stretta relazione tra alimenti e benessere dell'organismo, indicano in maniera esplicita come un'approfondita conoscenza della composizione degli alimenti consumati, rappresenti la chiave per chiarire i meccanismi attraverso i quali i nutrienti esplicano il loro ruolo, sia come fattore di protezione che come fattore causale o concausale dell'insorgenza di malattie. Il cibo entra nelle tavole in una visione meno restrittiva e più dinamica in cui la domanda di Salute e di Benessere individuale all'interno della propria quotidianità trova risposta forte e coerente nel "ruolo della dieta come fattore di protezione per la salute".
L'alimentazione intesa quindi come il fattore che più fortemente incide sull'accrescimento, sullo sviluppo fisico e mentale, sul rendimento e
sulla produttività degli individui.
"
Mangiare" e "nutrirsi" sono due aspetti della vita che solo superficialmente potrebbero sembrare la stessa cosa ma che, in realtà, esprimono concetti profondamente diversi.
"Mangiare" significa assumere in modo involontario e non cosciente gli alimenti, al fine di placare lo stimolo della fame.

"Nutrirsi" significa fornire al nostro organismo nelle giuste quantità e proporzioni gli alimenti che apportano i principi nutritivi indispensabili al mantenimento di un equilibrio biologico armonioso che si identifica con la Buona Salute.




Esistono diversi modi di mangiare, ma uno solo di nutrirsi!


La nutrizione presuppone quindi una concreta educazione alimentare, che garantisca l'apprensione di tutte quelle attività coscienti e volontarie con cui l'uomo può scegliere gli alimenti da consumare, trasformare ed infine ingerire, senza togliere comunque il piacere di mangiare.
Ogni comportamento alimentare appreso mirerà ad uno stile di vita sano, vissuto non come costrizione ma come valore condiviso, la cui finalità ultima è quella di condurre ad un autonoma capacità di gestione della propria alimentazione e dunque di difesa da ogni forma di malnutrizione.





La Menopausa

Corsi di Educazione Nutrizionale


DIETA


Visita nutrizionale a domicilio


DIABETE ED ALIMENTAZIONE


Percorso Benessere


IPERTENSIONE ED ALIMENTAZIONE


Cosè lo stile di vita


DISTURBI DIGESTIVI


DISLIPIDEMIE ED ALIMENTAZIONE


Test


ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI


Home Page | Chi sono | Contatti | Dove ricevo | Dieta Mediterranea | Stagionalità nel Piatto | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu